Avvenimenti di importanza mondiale hanno spinto i prezzi Futures di energia e gas

What’s happened?

La scorsa settimana si sono verificati alcuni avvenimenti di importanza mondiale che hanno avuto un’alta incidenza sui prezzi Futures di luce e gas, provocando un rialzo importante.

Nello specifico…

Ad inizio settimana il nucleare francese è stato interessato dall’annuncio di Edf, che ha dichiarato come, all’interno di alcuni generatori, possano esserci componenti difettose, notizia che subito ha avuto un forte impatto sui prezzi dell’energia elettrica del prossimo inverno. Successivamente sempre Edf ha dichiarato che per ora non sarà necessario fermare alcun impianto e questo ha fatto rientrare in parte i forti aumenti.

A causa di alcuni terremoti invece il governo olandese ha deciso di interrompere le estrazioni di gas dal giacimento di Groningen dal 2022 (ben 8 anni prima rispetto alla data preventivata) con la conseguenza di forti aumenti per il gas.

Sempre restando in tema Europa, la Corte di Giustizia Europea ha contestato il diritto di Gazprom di utilizzare tutta la capacità del gasdotto Opal che, passando per la Polonia, rifornisce principalmente la Germania; si prevede quindi che i flussi di gas russo verso l’Europa saranno ridotti a breve, con un aumento dei prezzi del gas naturale.

In aggiunta a queste notizie, vi è anche l’attacco tramite droni a due impianti petroliferi Sauditi, che ha scatenato un rialzo del prezzo del petrolio, nonostante, per il momento, i mercati si siano tranquillizzati grazie alla possibilità di utilizzo delle scorte strategiche mondiali.