Caldo anomalo ed elevata ventosità: prezzo dell’energia in picchiata

What’s happened?

La scorsa settimana è stata caratterizzata da diminuzioni dei prezzi di luce e gas, per l’alta produzione di energia eolica e per le temperature sopra la media stagionale che non hanno diminuito il livello di riempimento degli stoccaggi di gas. Nei Giorni della Merla il clima sarà molto più caldo della media stagionale in quasi tutt’Italia, a causa dell’Anticiclone.

Nello specifico…

Settimana scorsa sia l’energia elettrica che il gas sono stati protagonisti di una diminuzione dei prezzi, rispettivamente del 5,2% e 4,9%.

Per quanto riguarda la luce ha pesato in maniera significativa l’ottima ventosità, ben il 46% in più rispetto alla settimana precedente, a fronte di una domanda stabile.

Il prezzo del gas è stato invece influenzato principalmente da tre fattori:

  • gli stoccaggi, che ad oggi sono ancora ad un livello di riempimento ben oltre ogni previsione;
  • l’avvicinarsi della primavera, che comporterà l’obbligo di svuotare, almeno in parte, gli stoccaggi per fare posto a nuove immissioni durante i mesi primaverili ed estivi;
  • le temperature, che risultano in questo periodo ben al di sopra della media stagionale.

Proprio la temperatura di questo inverno sta infatti giocando un ruolo importante nell’andamento dei prezzi di energia elettrica e gas: l’Anticiclone si è stabilito sul Mediterraneo centrale con valori di alta pressione da record , mai così alta negli ultimi 60 anni .

Nonostante i giorni dal 29 al 31 Gennaio dovrebbero essere i più freddi dell’anno (i cosiddetti Giorni della Merla) anche questa settimana si prevede un clima anomalo, con temperature al di sopra della media in buona parte del nostro Paese.