I pochi outage del nucleare francese e l’alto livello degli stoccaggi gas favoriscono la discesa dei prezzi

What’s happened?

Dopo i rialzi delle ultime settimane, il prezzo dell’energia cala nuovamente di oltre il 3%, mentre il gas rimane stabile per effetto degli stoccaggi oltre il 93% di riempimento. Incidono l’aumento di produzione rinnovabile e le poche interruzioni degli impianti nucleari francesi.

Nello specifico…

Il prezzo del gas rimane stabile grazie al livello degli stoccaggi che supera il 93%, mentre il prezzo della luce all’ingrosso PUN cala nuovamente, attestandosi sui 51,71 €/MWh, principalmente per un calo della domanda pari al -2 % e per l’aumento di produzione di energia rinnovabile dell’8%, trainato dalla maggiore ventosità di settimana scorsa. Incidono anche nel nostro Paese i pochi outage degli impianti nucleari situati in Francia.

Questa situazione si rispecchia anche nel resto dell’Europa: in Germania incide soprattutto l’elevata produzione eolica, mentre in Francia pesa di più una domanda debole a causa del clima non eccessivamente rigido in confronto alle medie storiche del periodo.