I segnali di guerra in Libia provocano un aumento dei costi di energia e gas

What’s happened?

Dopo settimane caratterizzate da un calo costante, sia luce che gas registrano dei rincari, a causa dei segnali di guerra in Libia e dal costo dei certificati di emissione.

Nello specifico…

Settimana scorsa, dopo un inizio che lasciava presupporre un proseguimento dei cali che hanno interessato i mercati durante l’ultimo periodo, il prezzo all’ingrosso del gas naturale ha subito un rialzo, principalmente a causa delle quotazioni del petrolio, salite molto rapidamente per i segnali di una possibile guerra in Libia.

Per quanto riguarda il mercato elettrico, anch’esso è stato protagonista di un rialzo: l’indice PUN del prezzo all’ingrosso dell’energia è infatti passato da 52,88 €/MWh a 56,10 €/MWh, come conseguenza dell’aumento del prezzo dei certificati di emissione di CO2.