Il caldo torrido ha provocato un aumento del prezzo della luce

What’s happened?

A causa del caldo torrido che ha colpito l’Italia, il prezzo dell’energia elettrica si è impennato notevolmente: il PUN in questi primi giorni di Luglio si attesta infatti intorno ai 63,38 €/MWh. Si registrano due diversi scenari tra Nord e Sud Italia.

Nello specifico…

La settimana appena conclusa ha registrato temperature record, soprattutto al Nord, che hanno provocato un aumento della domanda del 5%, principalmente verificatosi per l’incremento della richiesta di energia per il raffrescamento di abitazioni. Un altro fattore determinante è stata la scarsa ventosità che ha caratterizzato il clima italiano.

La situazione che si è delineata nel nostro Paese è duplice:

  • Nel Nord Italia l’aumento della domanda dell’energia ha ridotto al minimo le riserve, con rischi di black out (a Milano, ad esempio, è stato raggiunto il record storico assoluto di carico sulla rete).
  • Nel Sud grazie a un’elevata produzione fotovoltaica e alla temperature meno torride, è stata registrata un’abbondanza di produzione.