La stabilità della domanda di energia e la forte ventosità hanno bilanciato le preoccupazioni sul nucleare francese

What’s happened?

La settimana appena trascorsa è stata protagonista di lievi incrementi di prezzo dell’energia e del gas, principalmente a causa delle incertezze che ancora sussistono sul nucleare francese, nonostante l’allarme dato due settimane fa sia stato ormai ribilanciato.

Nello specifico…

Oltre ad una domanda di energia stabile, settimana scorsa è stata caratterizzata da temperature gradevoli (che non hanno portato a picchi per riscaldamento o raffrescamento) e da una forte ventosità, che ha permesso un aumento della produzione eolica di quasi il 40% rispetto alla settimana precedente.

Nonostante questi fattori, ha pesato la preoccupazione sul nucleare francese (comunque già ridimensionata rispetto a settimane fa) che ha causato un lieve incremento del prezzo dell’energia in tutta Europa; anche il prezzo del gas è risultato in leggero aumento, a fronte di una stabilità di prezzo della CO2.