Rientra l’allarme sul nucleare francese; il prezzo dell’energia precipita del 35% rispetto a settembre 2018

What’s happened?

A causa delle paure di una crisi del nucleare francese, i mercati restano nervosi, ma il prezzo dell’energia è comunque di molto inferiore rispetto settembre 2018.

Nello specifico…

L’allarme sulla componentistica di alcuni reattori nucleari francesi, diffuso due settimane fa, non ha avuto ulteriore sviluppo ed Edf ha dichiarato che non ci saranno blocchi di produzione; eppure i mercati sono comunque interessati da un certo nervosismo, probabilmente a causa del timore di uno stato di crisi sul nucleare francese, come accadde nel 2017.

Va comunque sottolineato come, nonostante un aumento del prezzo della luce dell’11,4% nell’ultima settimana, questo sia inferiore di ben 27 € rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, attestandosi, nel mese di settembre 2019, a circa 50€/MWh.